.
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il Gustanetwork

Via Ganaceto 89, Modena, MO
Valutazione:
Imperdibile!!!
Prezzo a persona:
20.00 €
Servizio utilizzato:
Commenti:
(12) vai ai commenti

Patatone

ha visitato il locale il 26/11/2008 Patatone avatar
10 Recensioni scritte dal 08/12/2008 15 Punti

In ogni romanzo che si rispetti, specie in quelli scritti bene in cui non mancano mai riferimenti al cibo, c'è sempre una qualche trattoria in cui si preparano gustose pietanze.

Perchè la vera trattoria è da sempre quel luogo senza pretese in cui si incontrano persone il più delle volte modeste nell'aspetto ma geniali nelle idee e in cui soprattutto si mangia bene, quasi mai in modo leggero e quasi sempre a poco prezzo.

Le trattorie, quelle vere, oggi sono quasi del tutto scomparse. Sono state scalzate impunemente dalla velocissima e modernissima pausa pranzo, ossia quell'intervallo tra il lavoro ed il lavoro che deve essere breve e leggero per consentire una pronta ripresa delle proprie importantissime occupazioni e pertanto deve essere mestamente consumato in mense asettiche o squallidi bar.

Come dice il grande Gordon Gekko a Buddy Fox: “Il pranzo è per chi non ha niente da fare”

Qualche volta, come per incanto, capita che proprio non ci riusciamo a dare ragione al vecchio e avido Gordon e pensiamo che le attività del nostro pomeriggio non sono poi così sacre e che, in fondo, avremmo voglia di un pranzo come si deve una volta ogni tanto.

Qualche volta basta guardarci negli occhi che già abbiamo capito. Quelle volte ci lanciamo di corsa verso la Pomposa ed arriviamo da Ermes. Noi capitani di lungo corso non ci facciamo intimidire dalla onnipresente fila nella quale ritroviamo con soddisfazione molti compagni. Non neghiamo un saluto al vecchio Togliatti che, sempre vigile sulla porta con in mano il bicchiere di bianco, lascia sfuggire da quelle guance arrossate dal vino e dall'età commenti salaci a ogni donna a tiro.

Varcata la soglia non ci impressiona il consueto caos e, nel mare in tempesta di pietanze bottiglie e buoni odori di cucina, riconosciamo subito la voce di Ermes che immancabilmente si lamenta di qualcosa o tuona ordini a casaccio e chiama forte quando vuole qualcosa o qualcuno c'è sempre uno che gli risponde.

Sappiamo bene che il momento è delicato, occorre bloccarlo e con aria decisa mettere subito in chiaro quanti siamo e fargli capire con uno sguardo ben assestato che, malgrado la fila, non saremo certo noi da arrenderci.
E' allora inevitabile la risposta dell'oste dal quale sappiamo bene che riceveremo un paio di “scoppole” dietro la nuca e una pletora di rimbrotti il tutto, rigorosamente, preceduto dall'immancabile incipit “Vè Gabian”. Perchè da Ermes tutti sono dei gabbiani, tocca adattarsi.

Se non siamo in uno dei suoi rari giorni di grave e tristerrima introspezione, difficilmente Ermes ci manderà via con la scusa dell'eccessiva affluenza. Assai più probabilmente ci annuncerà un tempo di attesa triplicato, per pura civetteria.

Noi che non ci facciamo certo spaventare dall'attesa manderemo allora un volontario in una missione ad alto rischio in cucina, ove la Bruna, vero deus ex machina della situazione, lavora sapientemente dosando ingredienti per la soddisfazione degli stomaci altrui. Il nostro ardito, se fortunato, potrà rientrare alla base con un carico di pane e salame oppure, ma solamente in casi eccezionali, con qualche polpetta o preziosissime frittelle di baccalà.

La trattoria, come d'obbligo, è un luogo piccolo in cui lo spazio deve essere accuratamente razionalizzato. Gli schizzinosi dovranno rigorosamente astenersi: Ermes incastra con rara maestria i vari gruppi di avventori nel minuscolo spazio a disposizione tanto che spesso ed assai picevolmente ci si ritrova a condividere la tavolata con sconosciuti. Capirete bene che, con l'andare del tempo, ci si conosce un po' tutti ed allora andare a pranzo è un po' come rivedere vecchi amici con cui fa sempre piacere parlare di tutto e di niente tra una tagliatella ed un osso buco.

Non dimenticate poi che Ermes è un vero mattatore e se lo trovate in buona può essere un vero spettacolo.

Il menù, come una volta, è scelto in base al giorno. Così il giovedì non mancheranno le costine al forno, il venerdì in cui è risaputo che si mangia di magro, ci saranno I tortelli di ricotta gli spaghetti al tonno e… lo stracotto d'asino con polenta! (mica siam tutti osservanti!). Oggi penne ragù e funghi e ottime tagliatelle al ragù.

Il mercoledì è il giorno della catoletta (si pronuncia rigorosamente la “a” al posto della “o”, mica siamo a Milano). C'è chi dice, scherzando, che la panatura è talmente ricca che ci si potrebbe foderare un cappotto. Io so che è una vera goduria e per quanto grande sia non ho mai visto qualcuno lasciarne un pezzo.

(dopo la catoletta, belsone da "pucciare" nel lambrusco)

Da Ermes è un locale che invita al gozzoviglio, è un luogo in cui il lambrusco scende fin troppo bene e nel quale il mondo appare, in un istante, un luogo migliore rispetto a quanto si pensava prima di entrare.

Non manca, alla fine, un piccolo regalo a tutti i modenesi doc che hanno avuto la pazienza e il tedio di leggere queste righe fino alla fine.
Una bellissima poesia di Romolo Levoni (che spero non se la prenderà per la citazione) dedicata proprio a Ermes e non a caso intitolata “un gabiàn a Mòdna”. I versi sono stati scritti in occasione di una raccolta fondi intrapresa proprio da nostro oste (che è burbero ma ha un cuore d'oro) a favore dei bimbi del Kenya.

A ? ghe ?na gran samàna
'sta not, sòv'ra-a-l'altana.
I triganèin mudnès
ièin agitè, per via
d'un'et'r usèl, mai vèst,
c'an-nès-sà cus'al sia.
?l per una cumàata,
cùn el sò grandi èl…
àl blèsga immèz a-l'ària
alzèr come-ùn mantèl…
L'è stòf e megher stlè
?l dis c'àl vin de'd via…
?l zzerca un certo Ermes
c'al gà ?na Tratoria…
Dàl Kenya, un biglitèin
mandè chè da-i sò fiò…
chi-èin in adozioun
cùn di eter ragazò…
Perbàco! L'è che vsèin
a te'gh purtàm dmatèina
pasànd da la Pumpòsa
e da la Ghirlandèina…

?l giòren dop, insàmm,
I fàn soquant girtèin
pò, quànd i-àl vàden fòra,
zò cùn àl biglitèin!

?N'ucèda… nes in aria,
I oc sàt a la man…
un ùrel… come-àl troun:
hei!… tè… vin chè… GABI?N !

Passiamo alla cassa: da Ermes non c'è un prezzo a portata ma si paga una somma forfettaria che varia secondo la quantità consumata, il grado di affezione al locale e soprattutto l'umore dell'oste. Un pranzo completo tutto compreso varia dai 15,00 ai 20,00 euro a persona tutto compreso (anche una bella “scoppola”).

Trattoria Ermes
Telefono: Non ce l'ha!
Via Ganaceto 89-91
Modena (MO)

Aperto a pranzo dal lunedì al sabato

Imperdibile!!!

permalink a questo commento

[Patatone]
16/12/2008
Ho dimenticato di inserire i cappelli...chiedo venia...ovviamente 5 a Ermes!
permalink a questo commento

[mizoguccini]
16/12/2008
Fiuuu, a vedere 0 mi ero spaventato.
Devo proprio trovare il modo di andarci di mercoledì, perchè per ora le mie due visite sono state da 4 cappelli, devo provare la "catoletta" per mollare il quinto.
permalink a questo commento

[ema]
16/12/2008
Grande Mizo, anche io mi ero spaventato a vedere lo zero, adesso lo facciamo correggere dal buon Gi, attento alla cotoletta....crea dipendenzaemoticon
permalink a questo commento

[corpicino]
16/12/2008
Caro mizo..che ne dici mercoledi 24/12.....nn si mangia proprio di magro pero'...hi.hi....io ci sono!!!
permalink a questo commento

[GROG]
16/12/2008
Salvato in corner da una sequela di improperi strasconci.... vedo zero cappelli e mi chiedo, ma chi è 'sto scemo?

Comincio a leggere la tua stupenda recensione e mi richiedo, ma uno scemo scrive una recensione così?

La finisco e mi rendo conto che non sei scemo, solo sbadato.... a momenti mi viene un infarto!

Bellisiima recensione Patatone, spero di incontrarti e conoscerti un giorno proprio da Ermes, magari quest'estate, così ci vengo in bicicletta, perchè se va avanti così, andare a mangiare fuori vorrà dire diventare astemi.....

A proposito di Gordon Gekko.... per mè lò lè propri un gran cretéin!!!!emoticon
permalink a questo commento

[gi]
16/12/2008
ciao patatone, bella recensione ma dimmi: (eh, il moderatore e' pesante e noioso, lo so, ma anche farlo vi giuro che non e' uno scherzo..emoticon )
ho capito che ci sei stato mercoledi' 26.11, e anche piu' o meno quello che hai mangiato. Quanto hai speso?
grazie
permalink a questo commento

[Frittella]
16/12/2008
E BRAVO PATATONE!
Mi era venuto lo sciopone anche a me!
Bella recensione, complimenti.
Questa sarà la quinta vigilia di natale consecutiva che pranzerò da ermes, corpicino e mizo, vi aspettoemoticon
permalink a questo commento

[Patatone]
16/12/2008
Mi dispiace per l'inconveniente dello zero cappelli...mi sono meritato un bello scoppellotto di Ermes!... La spesa indicativa l'abbiamo messa... nello specifico quel giorno ci ha fatto pagare 20...L'algoritmo con cui il nostro caro oste calcola il conto resta un mistero... Grazie a tutti dei complimenti.... Ciao gabian!
permalink a questo commento

[mizoguccini]
16/12/2008
No, mi spiace, per la vigilia non posso, ho la tradizionale cena con gli amici da organizzare (uno mette a disposizione la casa, uno fa gli antipasti, uno procura i dolci, di solito a me tocca preparare il piatto forte) qui a Milano.
Se ne può parlare per inizio gennaio...
Buone feste a tutti!
permalink a questo commento

[corpicino]
16/12/2008
Frittella dimmi a che ora ci vai che mi presento....vedrai che in qualche maniera ci conosciamo...hi..hi.....
x mizo immaginavo che muoversi la vigilia sia impegnativo....ci saranno altre occasioni.
permalink a questo commento

[barbe]
16/12/2008
Bella recensione.

Pensando che domani è mercoledì, e soprattutto che dovrei essere a Modena per sbrigare alcune faccende, l'idea della cotoletta...

C'è nessuno?
permalink a questo commento

[corpicino]
17/12/2008
Caro barbe oggi nn ce la faccio....ma il prox mercoledi molto volentieri!!!!..aspetto notizie anche da Frittella....